Seleziona una pagina

Sito Aziendale

Come creare un sito aziendale di successo?

Avere un sito web aziendale ormai è una necessità non solo per le grandi aziende, ma pure per le medie e piccole imprese, lo scopo è farsi conoscere e acquisire una clientela più vasta.
Internet supera le barriere di spazio e tempo e facilita l’acquisizione dei clienti.

Faccio una piccola lezione su come funziona Google, per capire meglio come ottimizzare il sito.

-Scansione o Crawling – Google scansiona il Web alla scoperta di nuovi contenuti con programmi chiamati crawler. Trovate nuove pagine seguono i link rilevati alla scoperta di nuovi contenuti in un processo continuativo senza fermarsi.
-Indicizzazione o Indexing – Google archivia copia dei contenuti scansionati in un indice. L’indice è memorizzato in server di elevata potenza affinché sia rintracciabile in tempo reale.
-Posizionamento o Ranking – Quando l’utente effettua una ricerca, gli algoritmi dei motori di ricerca, valutano sulla base dei fattori di posizionamento, quali contenuti rispondono meglio alla sua domanda informativa.

Quali caratteristiche?

Ci sono molti fattori che giocano a tuo favore per avere un sito aziendale visitato e che converte in clienti, prendiamo in esame in linea generale gli aspetti:

1.-USER EXPERIENCE

Cos’ è la User Experience?

La User Experience letteralmente esperienza dell’utente, è l’ esperienza d’uso (più nota come User Experience o UX) s’intende ciò che una persona prova quando utilizza un prodotto, un sistema o un servizio.

Questo significa un ‘esperienza dell’utente positiva, navigare sul sito deve essere un esperienza piacevole  senza difficoltà di caricamento, di navigazione, di orientamento  e comprensione di contenuti. Il sito dunque deve essere progettato con una buona estetica, usabilità e contenuti chiari se vogliamo che la persona rimanga sulla nostra pagina e si interessi al nostro servizio.

Questa esperienza utente è misurabile con Google Analytics, possiamo dunque migliorare questa esperienza su siti già esistenti o impostarla in modo corretto sui siti aziendali da creare.

2.-SEO

Che cos’ è la Seo?

Seo è l’acronimo di Ottimizzazione per i Motori di Ricerca (Search Engine Optimization), sono tutte quelle azioni che uno specialista Seo compie, per migliorare la visibilità di un sito sui motori di ricerca, solitamente Google, al fine di posizionarsi al meglio nella Serp( pagina di risposta nell’interrogazioni nel web).

Possiamo dividere in alcune categorie generali questo vasto argomento Seo:

Indicizzare il sito

Le azioni Seo sono davvero innumerevoli, tra queste troviamo l’indicizzazione del sito, questa fase permette ai motori di ricerca di accedere e trovare le pagine in modo che siano visibili e rintracciabili in futuro.
Altro aspetto importante e innovativo  è l’AMP(Accelerated Mobile Pages), questa nuova tecnica permette alle pagine del mobile di caricarsi velocemente, elemento a livello Seo da tener conto.

Creazione di contenuti validi e utili

I contenuti devono essere ricercati e apprezzati dagli utenti, viceversa tanto vale la pena scriverli…
Tanto questi contenuti saranno graditi alle persone tanto saranno  valutati anche da Google che premierà il sito portandolo ai primi posti.


Perché creare un blog è una strategia per farsi notare?

Aprire un blog significa svolgere un grande lavoro e nello stesso tempo aiutare condividendo le proprie competenze, le proprie storie, le proprie idee con altri pubblicamente.

Avere un blog in un sito aziendale è molto di valore, significa scrivere per piacere di aiutare altri, con contenuti di valore, consigli utili e guide pratiche, questo fa sì che la ditta acquisisca  affidabilità e credibilità.
Pubblicare in modo frequente significa investire, non c’è da aspettarsi tutto subito, è un lavoro impegnativo e a lungo raggio, ma sicuramente funzionale per l’azienda che ne trarrà sicuramente beneficio.

La ricerca della parola chiave

Per parola chiave s’intende quel termine che in un testo si presenta più volte.

Nel campo del web la parola chiave è la parola che viene spesso cercata nei motori di ricerca, può’ essere dunque una curiosità, una azienda, un artista famoso, un problema che si vuol risolvere,  ecc.
Trovare la parola chiave giusta per la nostra pagina aziendale o un articolo è un arte..
Non dobbiamo usare termini troppo generici, l’utente cerca una specifica cosa, dunque la KW con termini specifici funzionano al meglio.
Altro aspetto importante è valutare la concorrenza, semplicemente digitando su Google la parola chiave che interessa se ci si trova in una situazione di confronto con i “colossi”, lasciare perdere quella keyword  è meglio.
Troviamo una KW  diversa, magari composta da più termini che focalizzino il target e che molto probabilmente avranno molta meno competizione.

3. –PROMOZIONE CONTENUTI A PAGAMENTO

Promuovere i contenuti è importante per essere visibili, possiamo puntare alla promozione a pagamento sui social, Facebook o Instagram a prezzi abbastanza contenuti.
Anche Google che costituisce un altro canale per promuovere a pagamento.

Richiedi il tuo preventivo.

CHIAMA